femminismo. due pesi, due misure. e tanto patriarcato.

alcuni giorni fa, la cara Lilli Gruber, quell’agglomerato di silicone semimovente dai lineamenti ALIENI, ha affermato in tutta tranquillità:

lilli
da questo link

reazioni? tralasciando i pochi casi isolati in cui qualcuno sbotta risentito, qualcuna magari rimane un attimo perplessa da tanta ipocrisia, il resto… è ad osannare la cara femminista a livelli di platea in estasi. roba tipo:

applause
qual ponderato intervento! qual verità! bravah! BRAVAAAH!!!!

ovviamente fosse stato detto al contrario… il colpevole stava già a mangiare merda… con reazioni femministe isteriche al solito modus operandi “vittimismo un tot al kilo”: vedete come ci opprime il patriarcatooh?!?!?! vedete??? questa è violenzaaah!!! sostenetemi con una donazione via paypal per il lavoro che faccio per voi tramite il mio blogghino! lottiamo per un mondo migliore!!! il femminismo è uguaglianza!!!! maschi pezzi di merda stupratori assassini!

INVECE… invece la dichiarazione è di una lei. quindi tutto bene 🙂
anzi… diciamola senza ipocrisie…
la dichiarazione è di una femminista, quindi è legge.
lei può dirlo, perchè femminista.
e femminismo è la voce della verità.

ma è verità di chi è oppressa e non si china.
quindi è rivalsa. rivalsa ben lecita! e rivalsa DOVUTA.

femminismo è rivalsa dovuta, che è un concetto attuale e nobile.

e guai a lamentarsene! porci maschilisti misogini! ma com’è che non capite che il femminismo vuole la partità!?!?!?!?!? maschi tutti pezzi di merda! stupratori assassini!

poi ti passi per caso la cronaca nera.
capita di trovare omicidi in cui, mariti/fidanzati sono stati uccisi dalle rispettive mogli/fidanzate (OVVIAMENTE tutto riportato in trafiletti della 28° pagina sotto 42 pubblicità varie) e… niente… c’è sempre da ammirare i commenti: uno spettacolo di femminismo puro applicato. “ha fatto bene!” “brava sorella” “doveva tagliarli il cazzo prima di accoltellarlo” “sicuramente la violentava e la picchiava” “doveva accoltellarlo ancora di più prima di lasciarlo morire
ma ovviamente per le femministe, quei commenti, quelle reazioni… sono petali al vento.

e per spiegarlo, basta utilizzare il femminismo stesso.

prendiamo il caso di Layla Moran, deputata anglosassone che assalta il fidanzato/marito di botte… e lo ammette candidamente in pubblico. reazioni? solite: “bravaaah” dal gregge femminista.
mentre le teste femministe più decorate di medagliette al valore femministe trovate negli ovetti kinder, riescono a farci articoli motivazionali che sono spettacolo.
articoli di motivazioni di scuse.
dove la generalizzazione se a favore pro femminista… beh… è PROVA ASSOLUTA.
dove se la violenza è da femmina e femminista… beh, è motivata e valida.
…quando invece lo stesso modo di fare si ritorce contro “ah, ma questo è generalizzazione!

il genio della disonestà.

basta dare un occhio all’articolo di yasmin alibhai brown dopo i fatti di layla moran, per l’appunto. (si quella yasmin che vomita merda contro i politici maschi perchè hanno fatto la brexit… e poi giustifica la theresa may)(maddai che strano!!!)

e cosa scrive tal yasmin? l’essenza femminista.

le femmine picchiano? caspitarella! è sbagliato. PERO’ I MASCHI…
o ancora “eh ma i maschi fanno gli omicidi di massa

e siamo alle solite.

* nella prima affermazione, il femminismo applica “motivazione e giustificazione”. messa con fatica l’ammissione di colpa (perchè arrampicare sugli specchi in eterno è impossibile persino per le femministe stesse)(beh, quasi per tutte per lo meno) la violenza della deputata è motivata e giustificata perchè i maschi fanno peggio!
quindi: motivazione, giustificazione ed infine scusante per le femmine a fare qualsiasi cosa.
* nella seconda affermazione, il femminismo applica “generalizzazione”.
i maschi uccidono! avete visto le stragi di massa? sono tutte di maschi!!!
così dopo aver motivato, giustifico ed infine scusato la violenza femminile al genere maschile, arriva il qualunquismo. si quello tipo “negri puzzano” “femmine tutte troie” “terroni tutti ladri“. è generalizzazione che usata per certi registri è assolutamente orrbile. ma per altri registri… beh… dovuto e lecito! “i maschi fanno cose orribile, le femmine no [usa motivazione e giustificazione]”

a questo punto sfido chiunque ad usare queste 2 mosse nei confronti del genere femminile.
1) provate a motivare, giustificare ed infine scusare: violenza sulle femmine.
2) provate a fare generalizzazioni delle femmine.
vi pigliate calci in culo e merda in faccia in tempo zero.

MA se lo pensa, scrive e diffonde una femminista…

applause

si parlava di due pesi e due misure?

ah no un attimo.

è femminismo!

o meglio, l’ipocrisia giustificatoria femminista per cui, a seconda della convenienza, è una cosa o l’opposto.

perchè il femminismo non è isteria a piede libero, purga collettiva di genere e  repressiva. inquisizione e soppressione, vendetta, controllo puritano sistematico etico, ipocrisia e moralità bieca…

…no no no!!!! assolutamente!

marmotta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...