battaglie femministe VEREEEH

eeeeh…. la vita… riesce ad essere sempre ironica.

era il 6 o 7 marzo. sui “muri” dei lavori in corso attorno al duomo di milano, erano state incollate delle “opere artistiche” di denuncia sociale, opere create dall’artista aleXsandro Palombo. DISEGNI raffigurati i principi dei cartoni disney arrestati da donne carabiniere (che avevano i volti delle principesse disney), con le principesse disney “normali” (quindi vestite come viste nei cartoni relativi) abbattute e piangenti a lato. questo per fare intendere che “i principi” ovvero i maschi e quindi “fidanzati/compagni/mariti/padri” sono violenti. ed i violenti vengono arrestati dalle donne.

arriva l’8 marzo. ed arrivano anche loro, il branco femminista. per la precisione sono la divisione di Non Una Di Meno. arrivano davanti l’opera… e lo vandalizzano. strappano le facce alle principesse disney vittime, strappano il motto “we can help you“. poi… scrivono con un pennarellino “mi aiuto da sola” e “mi aiutano le compagne” e relativo numero della loro help line 1522 che aiuta SOLO le donne. si perchè se un maschio chiama l’1522 per chiedere aiuto dalla compagna violenta, loro se la ridono di goduria (le testimonianze che si trovano in giro sono talmente imbarazzanti da essere ovvie)(vedesi i casi delle lesbiche… se una chiama per chiedere aiuto dalla compagna violenta… il sistema femminista finisce in crash… e la vittima viene sacrificata per la giusta causa)

ora… la prima cosa ironica che salta fuori è la contraddizione. “mi aiuto da sola” e subito sotto il numero e “mi aiutano le compagne“.

è un pochetto così. in un modo… ma magari anche in un altro…

siamo fortiiih siamo tonneeeh“. e subito dopo “siamo obbresse aiutateciiih“.

è come sempre tutto ed il contrario di tutto.

la coerenza non esiste, la contraddizione è l’unica realtà.

vabbè.

poi c’è l’ironia di aleXsandro Palombo. lui è pro femminismo, si è fatto il business con la causa femminista. è quello che definirei un patetico indottrinato dal femminismo.

…ma è maschio 🙂

quindi, secondo la propaganda femminista, “lui opprime la causa femminista con i suoi interventi“. e a seguire è la solita dottrina religiosa femminista: “è il solito maschio che prevarica le donne. è il solito maschio che ruba la scena alle donne. è il solito maschio che parla di cose che solo le donne conoscono“. motivazioni di comodo per abbattere il maschio. perchè POI devono passare per vittime… e rimarcare “maschi tutti pezzi di merda” (cit) le femministe sono subito ad urlare “i maschi non sono mai con noi e non ci supportano“. ed ecco al solito altre contraddizioni.

coerenza? nel cesso. cesso che è il contenitore femminista della loro materia cerebrale.

qualche settimana fa scrivevo l’ironico titolo:

“e anche questo 8 marzo… attendo”

dell’articolo in https://27esimamisoginia.wordpress.com/2021/03/07/e-anche-questo-8-marzo-attendo/

niente…

mi aspettavo rivelazioni femministe in grado di scardinare gli equilibri del mondo. invenzioni femministe in grado di cambiare il destino dell’umanità.

…hanno strappato i disegnini di un tizio.

ma ehy!

L’OTTA FEMMINISTAAAH!!!! LE STREKE SON TONNATEEEH!!!!

patriarchy

mi immagino le guerriere di NudM tornare a casetta, dopo questa temibile guerra sanguinosa per la libertà femminile, passata ai limiti del Duomo di Milano con un pennarello, mentre trangugiano antidepressivi e mangiano seitan con semi di soia della confezione preparata del supermercato con lo sconto del 30% pagata con i soldi delle donazioni “delle sorelle” su onlyfans, senza MAI mollare quei poveri gatti che provano sempre a suicidarsi alla prima occasione buona, per evitare le loro carcerieri isteriche.

we-all-can-do-it

🙂

e anche questo 8 marzo… attendo.

magari una piuma bianca, le femministe ne hanno date TANTE agli uomini.
…una forma d’insulto e disprezzo praticamente senza eguali. loro, comode ed al calduccio, andavano a giudicare i maschi e spingerli a diventare carne da cannone. tra grasse risate.

…mi ricorda qualcosa.

…COMUNQUE…

finalmente arriva l’8 marzo!

e come ogni 8 marzo, l’orgoglio femminile erutta in pienezza fomentato dal femminismo.
…ed io sono qui, come sempre… IN ATTESA.

no, non del SOLITO USUALE piagnisteo vittimistico patetico “badriargadoooh obbrimeeh” o “il mio lui che MI SONO SCELTA, si è rivelato un violento ma ho atteso anni prima di gridare maschi violenti (ovvio eh!), perchè lo amavo
che è l’unica produzione femminista degli ultimi 20 anni.
anche se da ammettere, unica produzione femminista di successo.

quella è un’attesa banale, ovvia, ciclica, che si presenta puntuale.

io attendo quello che il femminismo ha sempre fallito: il genio, la soluzione.

ma attenzione… io attendo:

* genio femminista PRATICO
* soluzione femminsta PRATICA

quindi eccomi qua.
nel momento di femminismo all’apice… attendo di leggere nelle vostre paginette facebook, nei vostri blogghettini, nei vostri articoli sui vari media, o davanti le telecamere… le soluzioni PRATICHE a questo mondo patriarcale che schifate.

che schifate… dove vi torna comodo poi eh…

orbene:

io sono molto convinto che in tutti questi decenni di femminismo, oggi che l’8 marzo è alle porte, ci sia la rivelazione BOMBA che dimostrerà tutto il valore femminista con una prova.

prova concreta.

quali nuovi sistemi socio economici femministi offrite?
quali nouve visioni di ordinamenti statuali femministi offrite?

è il momento giusto per ammutolirmi. attendo un:

ehy cretino della 27esimamisoginia, ecco qui la soluzione femminista pratica: allora, abbiamo prodotto concretamente un nuovo modello politico sociale che permette a femmine (come ai maschi) di vivere in armonia tra persone e nel mondo, un sistema in grado di permettere la vita senza più dover ricorrere a guerre, violenze e sfruttamenti, siano umani o naturali. questa invenzione femminista si attua in molti punti che ora spiegheremo: punto 1…

e dal punto 1 in avanti… vi attendo in trepidante attesa.

(oddio, vi attendo da decenni, ma sicuramente quest’anno le cose cambieranno, sono certo!)

non vorrete mica deludermi?!?!?!?!?!?!?

finalmente la mia sconfitta. io, colui che disprezza femminismo e femministe, patetici esserini, cancro dell’intelletto, parassiti dell’umanità, ammutolito dalla soluzione geniale femminista.

oggi è il 7 marzo: mancano ancora tante ore all’8 marzo. così tanto tempo per il femminismo a rispondere con i fatti, così poco tempo per me nell’attesa finale.

sono anche decenni che il femminismo starnazza… decenni in cui il femminismo ha gridato pretese di ogni dove tornava comodo. ora… cacciate fuori le prove di quanto avete prodotto. prove. in questi decenni avrete trovato soluzioni pratiche no?

o per caso avete solo prodotto la bella ideina che nasce nel salotto alternativo chickettoso, quali l’asterisco inclusivo, maschi tutti pezzi di merda, femminicitiooh, maschi cis privvileggggiati?????

 ancora poco…  e domani, un nuovo livello mentale superiore grazie al femminismo ci eleverà tutti.

anigif_enhanced-28858-1441134216-2

sono fremente!